CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

venerdì 31 gennaio 2014

Milano - Fermate della Metro' che cambiano nome

Un'idea che è scaturita da Palazzo Marino, ovvero dare risalto a dei luoghi che si trovano nelle immediate vicinanze delle fermate delle metropolitane milanesi. 
Luoghi forse più famosi delle fermate stesse. Così ecco che la fermata della Linea 1 di CORDUSIO avrà anche il nome di Pinacoteca Ambrosiana.
Saranno dunque modificati alcuni nomi, anche accogliendo proposte di cittadini e consigli di Zona, per fornire a chiunque si muova quotidianamente con i mezzi pubblici, ai turisti e a tutti coloro che visiteranno Milano durante Expo 2015, indicazioni più utili sui luoghi di particolare interesse in prossimità delle fermate. In particolare, saranno integrate le denominazioni (con relativa modifica delle mappe) di tre fermate della nuova linea M5 e di una della M2: Bignami diventerà Bignami-Parco Nord, San Siro Harar-Dessié sarà San Siro-Stadio, San Siro-Trotter sarà modificata in San Siro-Ippodromo e Abbiategrasso cambierà in Piazza Abbiategrasso.
Saranno invece integrate le segnaletiche in corrispondenza di altre sei fermate della linea M5 e di due per la M1. Così sulla Lilla saranno adattate le denominazioni di Ponale in Ponale-Hangar Bicocca, Ca' Granda in Ca' Granda-Pratocentenaro, Bicocca in Bicocca-Università, Gerusalemme in Gerusalemme-Ospedale Buzzi, Portello in Portello-ex Alfa Romeo, Domodossola FNM Domodossola FN. Per la Rossa, infine, le novità riguarderanno Lima in Lima-Teatro Elfo Puccini e Cordusio come abbiamo già detto diventerà Cordusio-Pinacoteca Ambrosiana. 
Questo cambiamento oltre che agevolare i turisti in visita alla città, si affiancherà a quella per le sponsorizzazioni delle stazioni, che sarà attivata a breve. 




Zona San Siro - M5 aggiornamenti

Siamo alla stazione di San Siro della M5. Dalle foto di Eliing pare abbiano finito di portar furoi terra dove fino a poco tempo fa c'era la rampa che permetteva ai camion di scendere nella stazione ricavata nel sottosuolo. Per l'ingresso alla stazione sembra abbiano incominciato a costruire la scala che scenderà nella metro dal lato di via Tesio come si vede nella seconda foto.

In via Harar: stanno rifacendo i sottoservizi in prossimità del tratto del marciapiede Nord di via Harar compreso fra via Tesio e via Pinerolo.



Area Urbana - Il prolungamento M1

Forse in pochissimi sanno che c'è anche un cantiere che scavando con talpe nel sottosuolo sta portando la metropolitana linea 1 fino alle porte di Monza. Due fermate, Sesto Restellone e Monza Bettola. Ecco alcune foto che mostrano lo scavo a Sesto San Giovanni in Viale Antonio Gramsci all'incrocio con Via Fratelli Gracchi dove sorgerà la fermata Sesto Restellone. Mentre l'altra mostra la fermata nel comune di Cinisello Balsamo dove si vede il cantiere della fermata Monza Bettola. Prevista la consegna per marzo 2015, staremo a vedere.

Il progetto di prolungamento della Linea 1 della metropolitana da Sesto FS verso Monza rientra in un quadro più ampio di potenziamento del sistema dei trasporti pubblici nell’area a nord di Milano, volto a garantire una valida alternativa alle forti correnti di traffico privato provenienti dalla Brianza e da importanti assi stradali quali l’autostrada A4 e la SS 36 e, nello stesso tempo, servire aree per le quali è previsto un forte sviluppo, nei comuni di Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo e Monza. La tratta consente la realizzazione di un importante punto di interscambio nella stazione terminale di Cinisello-Monza, alleggerendo l’attuale pressione sulla stazione Sesto FS, posta in ambito urbano e con modesta dotazione di parcheggi e nel contempo dando un’opportunità di interscambio gomma-ferro su una direttrice ad oggi carente di infrastrutture di questo tipo rispetto ad altri assi di penetrazione in Milano. L’estensione della M1 in direzione nord oltre l’attuale capolinea di Sesto FS viene a rappresentare l’elemento più qualificante e funzionale del necessario riassetto e della conseguente riorganizzazione complessiva del sistema pubblico nelle aree dell’hinterland che più direttamente insistono sulla direttrice Milano - Monza.
Il tracciato del prolungamento interessa i territori dei comuni di Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo e Monza; si compone di una tratta di circa 1,8 km, con 2 stazioni, Sesto Restellone e Cinisello-Monza. La stazione terminale Cinisello-Monza del prolungamento M1 si colloca nel “nodo di Bettola”, ovvero l’area al confine fra i Comuni di Cinisello Balsamo, Monza e Sesto San Giovanni interessata dalla grande viabilità (autostrada A4, strada statale 36 e autostrada A52 (“Tangenziale nord”), dalle metropolitane in progetto (l’attestamento della M1 e il passaggio della M5), dall’attestamento di numerose autolinee, dai parcheggi scambiatori, da nuovi insediamenti, ecc..

Fonte Metropolitana Milanese SPA


Mappa della zona e dove passerà la M1


Foto LoryWeb al cantiere Sesto Restellone




Foto della fermata Monza Bettola


Zona Porta Vittoria - PomaSeiUno aggiornamenti

Sono partiti con gli scavi nel cantiere di via Poma 61, vicino a Piazza Emilia dove sorgerà un edificio residenziale di pregio.




Ecco cosa dovrà sorgere nel sito.




giovedì 30 gennaio 2014

Zona Monforte - Il degrado avanza, questa è casa Manzoni

Siamo arrivati ad un livello di degrado in città che non ha precedenti. Milano non è mai stata così abbandonata a se stessa. Esempi di questo triste stato ce ne sono a bizzeffe; basta girare per le vie e guardarsi intorno. Prendiamo per esempio Via Visconti di Modrone 16, un palazzo che avrebbe un'importanza nazionale, visto che fu la casa natale di Alessandro Manzoni. L'aspetto è quello tipico delle costruzioni della prima metà del XVIII secolo.

Le foto che trovate qui sotto mostrano in quale stato versi la facciata. L'incivile moda delle tag sta divorando la città e l'amministrazione comunale sembra stia facendo sempre meno per fermarla.
A preoccupare ancora di più, a mio avviso, è soprattutto l'inquietante clima di assuefazione o indifferenza che si impadronisce ormai del cittadino.





Zona Centro Storico - Il cantiere in via Torino e Via della Palla a fine gennaio

Ecco alcune foto inviateci da Marco92 che mostrano l'avanzamento dei lavori nel cantiere di Via Palla.


Il progetto su Urbanfile








Zona Comasina - La riqualificazione di Piazza Gasparri

A febbraio Piazza Cardinale Pietro Gasparri, centro del quartiere Comasina, inizia, dopo anni di attesa, un importante percorso di riqualificazione. 

Si comincia, nel mese di febbraio 2014, dagli impianti, con il cantiere per il rifacimento dell'intera rete fognaria. Il piano prevede poi, entro maggio, il restyling della piazza e del suo arredo urbano, con l'obiettivo di trasformarla in isola pedonale, restituendola così agli abitanti del quartiere. Inoltre è stato messo a disposizione con un bando (download: http://bit.ly/1noMiT1) il vicino immobile di via Spadini 15, per realizzare qui progetti culturali, sociali o educativi che servono al quartiere.





Zona Darsena - Progressi al mercato coperto del Ticinese

Proseguono i lavori al cantiere della Darsena e di conseguenza anche al mercato coperto che andrà a sostituire l'attuale più spostato verso la piazza XXIV Maggio.






Zona Centro Storico - La Milano romana riscoperta

Il lastricato della grande piazza (di forma rettangolare, misurava 55x160 metri) dove passeggiavano Costantino, Ambrogio, Teodosio. Il cuore dell’antico Foro romano di Milano adesso è stato restaurato e reso visitabile anche al pubblico. Il sito archeologico, si trova nei sotterranei della Pinacoteca Ambrosiana ed è stato presentato ieri mattina alla stampa, mostra solo una parte (circa un ventesimo), dell’antica piazza forense.

Per festeggiare con la città, da giovedì 30 gennaio a domenica 2 febbraio 2014, l’ingresso sarà gratuito, poi si pagherà un biglietto di 3 euro (apertura ogni primo sabato del mese).

Il Foro di Milano rappresentava la piazza principale della civitas romana, dove si svolgevano le maggiori attività civili e religiose.. Sorgeva dove ora si trova la chiesa del Santo Sepolcro e la Pinacoteca Ambrosiana.
Qui avevano sede alcuni dei principali edifici pubblici: la Curia (luogo di riunione del Senato locale), la Basilica (in cui era amministrata la giustizia), il Capitolium (il tempio dedicato alla Triade capitolina: Giove, Giunone e Minerva), le tabernae (negozi, botteghe artigiane, luoghi di ristorazione). La scoperta è stata del tutto casuale: i reperti sono venuti alla luce durante i lavori di restauro della Biblioteca Ambrosiana, fra il 1990 e il 1992, rivelando una piccola parte del Foro. Il nuovo allestimento è ora in grado di mostrare una parte della pavimentazione, costituita da lastre di pietra bianca, detta 'di Verona' e usata a partire dal primo secolo dopo Cristo. Lungo un lato del lastricato si notano un piccolo canale dove scorrevano le acque piovane e i gradini che conducevano alle botteghe e alle osterie.

Mediolanum al centro in alto il Forum


Foto (fotogramma)







Ricostruzione della città romana Mediolanum

Zona Dergano - La Giax Tower viene spacchettata

E' finalmente giunto il momento per togliere le impalcature dalla Giax Tower, la torre di 25 piani costruita nel contesto del Maciachini Center in zona Dergano. Ecco alcune foto dello "spacchettamento" del monolite a lamelle (non capisco ancora se siano in legno o in allumino).







mercoledì 29 gennaio 2014

Zona Castello - «Expo Gate» lavori in corso a fine Gennaio

Ecco a che punto è la costruzione dell'EXPO Gate che stanno costruendo in Via Luca Beltrami, tra Piazza Castello e Largo Cairoli.













Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...