Passa ai contenuti principali

Zona Forlanini - Due nuovi murales inaugurati a Forlanini FS

Arte e colore approdano nella nuova stazione del Passante Forlanini FS. Sono stati infatti inaugurati questa mattina due importanti interventi artistici ideati dal pittore cubano Denis Ascanio che daranno un nuovo volto al muro di via Ardigò, nei pressi della ferrovia. Entrambe le opere, volute dal Comune di Milano, sono state realizzate grazie a MM Spa.



La prima, dedicata ad Enzo Jannacci e al suo successo “El purtava i scarp del tennis” , rientra nel percorso di celebrazione del grande cantautore milanese promosso dalla Commissione Cultura della Zona 4. La seconda, il ” Muro del Viaggiatore”, presenta l’immagine dell’essere umano contemporaneo in movimento: il treno, in questo contesto, è il mezzo che unisce tutti gli essere viventi in un destino comune che li proietta verso il futuro.

All’inaugurazione erano presenti l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, il direttore Generale di MM Spa Stefano Cetti e Paolo Jannacci, figlio di Enzo.

"Sono felice che il papà rimanga nei pensieri di molti - ha commentato Paolo Jannacci - e possa ancora essere di conforto o di compagnia al nostro cammino.

Grazie a chi lo ha reso possibile".

“Aggiungiamo un nuovo tassello al percorso di riqualificazione urbana attraverso il colore avviato dall’Amministrazione in collaborazione con MM e con le zone – ha commentato l’assessore Maran -. Come già avvenuto in altre strade della città, via Lombroso, via Rogoredo, Ponte Lambro, via Morosini e via San Mirocle, contrapponiamo l’arte al vandalismo e al degrado. Proprio in questi giorni abbiamo potuto ammirare anche le coloratissime centraline di A2a, che hanno trasformato Milano in una galleria a cielo aperto grazie al progetto Energy Box. Sono progetti innovativi, che rendono più bella e vivace la città”.

“Siamo convinti che il nostro ruolo di imprenditore pubblico non si debba limitare ad offrire ai cittadini ottimi servizi - ha dichiarato Stefano Cetti, Direttore Generale di MM Spa - ma debba anche promuovere forme di mecenatismo che consentano la trasmissione del valore dell’arte al tessuto sociale e alla struttura urbana. Esempi sono state già le due edizioni, fatte in collaborazione con l’Accademia di Brera, del concorso ‘Arte sotto Milano’ che ha già abbellito con sculture luoghi del convivere come il collegamento dell’ingresso ad Expo della stazione di Rho Fiera e il murale di Via San Mirocle in una struttura ad uso del servizio acque reflue. Le due opere che oggi doniamo alla Città rappresentano quindi una continuità del nostro impegno”.

Soddisfatta anche la Presidente di Zona 4 Loredana Bigatti: "Dedicare uno spazio vicino a viale Corsica alla canzone 'El purtava i scarp del tennis' all'interno del percorso Jannacci di Zona 4 è un atto imprescindibile. Poter inaugurare il murales insieme al Muro del Viaggiatore della nuova stazione Forlanini del Passante, era un'occasione imperdibile. Ringrazio l'Assessore Maran e MM per la condivisione dei progetti e il supporto dato".

Denis Ascanio è un artista diplomato presso l’Accademia delle Belle Arti di Santiago de Cuba, specializzato in pittura e disegno. Trasferitosi successivamente a L’Avana, dopo qualche anno è approdato a Milano, dove lavora e collabora con artisti italiani e internazionali.






Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …